Palazzo dell'Agricoltore

Valorizzazione del Palazzo dell’Agricoltore

Il Palazzo dell’Agricoltore sito in piazzale Antonio Barezzi n.3 a Parma costruito nel 1939, si sviluppa su sette livelli (uno interrato e sei fuori terra) per una superficie lorda complessiva di circa 10.000 mq.
Tra le sue caratteristiche uniche spiccano una splendida terrazza panoramica con vista sulla città, un soffitto in vetro a doppia altezza, tutti i piani sono ancora decorati con tessere di mosaico originali, le porte in legno sono fregiate con il design originale.
Al piano seminterrato è presente un grande rifugio antiaereo della Seconda guerra mondiale. Il progetto di riqualificazione si muove tra la necessità di preservare i caratteri storici del bene oggi Vincolato dalla Sovraintendenza e le esigenze proprie della nuova destinazione d’uso.
Oltre a questo, il progetto ha l’obiettivo di possedere caratteristiche di sostenibilità ambientale sia per quanto riguarda le tipologie di intervento che il suo futuro utilizzo.
La sensibile modifica del layout distributivo ai diversi piani comporta la completa demolizione di tutte le tramezze interne esistenti oltre la demolizione puntuale di porzioni di murature portanti al fine di realizzare i varchi necessari.
L’inserimento del verde all’interno del percorso di restauro del Palazzo dell’Agricoltore ha lo scopo di ristabilire la connessione con la Natura proprio nel cuore della città di Parma.
La progettazione si basa sui valori della biofilia, ossia l’innata necessità dell’uomo di vivere a contatto con la Natura.
Il design biofilico riflette queste relazioni che hanno un risvolto benefico sull’uomo e un impatto positivo sull’ecosistema.
Il racconto del verde si svolge nei vari ambienti, a partire dal cortile interno, proseguendo sulle facciate interne fino ad esprimersi sul rooftop.

Scheda Progetto
Anno / Year:
2024
Luogo / Location:
Parma
Stazione Appaltante:
Sovrintendenza Capitolina
Offerta Tecnica:
3CH Project s.r.l
Coordinarore / Coordinator:
Arch. Claudia Compagno